FANDOM


L'uomo propone, Dio dispone.

Teiko logo.png

Shutoku logo.png

Shintarō Midorima
Anime | Manga

Shintaro Midorima anime.png

Nome Shintarō Midorima
Kanji 緑間 真太郎
Caratteristiche fisiche
Sesso Maschio
Età 16
17 (Extra Game)
Altezza Teikō: 174 cm (5' 8½")
Shūtoku: 195 cm (6' 5")
Peso 79 Kg (174 lbs)
Compleanno 7 Luglio, Cancro
Gruppo sanguigno B
Dati professionali
Squadra Teikō (in passato)
Shūtoku
Team Vorpal Swords
Ruolo Guardia Tiratrice
Talento/Abilità Tiri precisi da qualunque punto del campo
Tiri acchiappa-e-lancia (in collaborazione con Takao)
Prima apparizione
Manga Capitolo 10
Anime Episodio 4
Seiyū
Vomic Kōji Yusa
Anime Daisuke Ono
Galleria Immagini

Shintarō Midorima (緑間 真太郎 Midorima Shintarō) era il vice-capitano e la guardia tiratrice della Generazione dei Miracoli. Attualmente gioca come guardia tiratrice e asso in una delle squadre conosciute come "I Tre Re di Tokyo", lo Shūtoku.

AspettoModifica

Midorima ha i capelli corti, di color verde scuro. I ciuffi della sua frangia sono spostati verso sinistra e sono lunghi fin poco sopra gli occhi. È alquanto alto. In altezza, tra i membri della Generazione di Miracoli, è secondo solo a Murasakibara. Ha gli occhi verde chiaro ed indossa un paio di occhiali dalla montatura nera. Quando non gioca a basket, spesso si fascia le dita nella mano sinistra, così non danneggiare le sue unghie ed influenzare i suoi tiri. Si cura spesso le unghie per la stessa ragione. Midorima porta sempre con sé un suo portafortuna, ogni giorno diverso. Al di fuori delle partite di basket, lo si vede spesso indossare la sua divisa scolastica: una giacca nera con dei bottoni verdi e dei pantaloni neri. In campo invece veste la divisa bianca, arancione e nera dello Shūtoku con il numero 6.

PersonalitàModifica

Midorima è un ragazzo piuttosto riservato. Non è una persona al quale piace scherzare, anche se Takao cerca continuamente di persuaderlo (finendo spesso per infastidirlo). Al contrario del suo amico Takao, essere gentile nei confronti dei suoi avversari gli risulta difficile. Ha anche molta confidenza nelle sue capacità, quindi spesso mostra un atteggiamento di superiorità nei confronti degli altri (compresi i suoi compagni di squadra). Midorima crede fermamente negli oroscopi del programma televisivo Oha Asa e nell'ascendenza dei segni zodiacali, portando infatti sempre a presso il "portafortuna" della giornata ovunque lui vada.[1][2] Si sente più tranquillo quando sa che il suo segno zodiacale, il Cancro, avrà una giornata fortunata. Takao una volta ha commentato che la sua preparazione per le partite, tra l'affilare le sue unghie, fasciarsi le dita, ascoltare l'oroscopo e ottenere il suo portafortuna, sono quasi un'ossessione per lui.

Midorima nutre una sorta di rispetto per Kuroko per il fatto che lui sia in grado di opporsi alla Generazione dei Miracoli nonostante la sua mancanza di talento naturale. Inizialmente trovava stupido il fatto che Kuroko avesse scelto una scuola anonima come il Seirin nel quale, secondo lui, non sarebbe riuscito ad usare la sua vera forza.[3]

Nonostante il suo carattere tranquillo, c'è stata un'occasione durante lo scontro tra lo Shūtoku ed il Seirin nella Winter Cup in cui Midorima ha perso la calma, dicendo a Takao di smetterla di perdere tempo e che aveva intenzione di distruggere completamente il Seirin. Takao, in quella occasione, lo ha paragonato ad una furiosa bestia selvaggia.[4] Durante la stessa partita, Midorima mette via per la prima volta il suo orgoglio ed inizia a giocare collaborando con i suoi compagni per ottenere la vittoria. Fino ad allora, lui non aveva mai contato sui suoi compagni. Dopo questa occasione, la sua squadra inizia a giocare un team più unito. Vendendo il successo del loro gioco di squadra, anche lui stesso sembra divertirsi e sorridere, cosa che fa di rado.[5]

Takao talvolta gli dà dello "tsundere", perché tende ad aiutare gli altri ma nega di farlo. Midorima ha un buon intuito ed in grado di capire facilmente le abilità degli altri, come per Kagami o Kuroko. Talvolta lui da dei consigli, anche se mascherati da espressioni di scherno e criticismo. Ha aiutato Kagami a comprendere i vantaggi della sua abilità aerea nel salto[6] ed è stato lui a spingere Kuroko a giocare per sé stesso, guidandolo così alla creazione del suo Vanishing Drive. Inoltre, è lui il primo teorizzare la possibilità che Akashi abbia due abilità ed a parlarne con Kagami e Kuroko.[7]

Come rivelato nei flashback, mentre tutti gli altri membri della Generazione dei Miracoli avevano iniziato a diventare arroganti, Midorima si distanziò dal loro modo di fare. Lui non smise mai di fare pratica e continuò a considerare importanti gli allenamenti.[8] Mentre gli altri membri della Generazione dei Miracoli facevano delle scommesse e gare a chi totalizzava più punti in partita, lui si è sempre rifiutato di partecipare perché voleva concentrarsi a pieno nello svolgere il suo ruolo in campo.[9][10] Ha accettato la situazione della squadra solo perché alla fine vincevano lo stesso, anche se il loro comportamento lo irritava. Un altro fatto che lo differenzia rispetto agli altri membri della Generazione dei Miracoli è il fatto che lui è l'unico che ha sempre avuto il coraggio di contrastare Akashi. La sua passione nel voler riuscire a sconfiggerlo viene mostrata anche durante le semi-finali della Winter Cup contro il Rakuzan.[11]

RelazioniModifica

Kazunari TakaoModifica

Midorima e Takao hanno una relazione alquanto strana. Quando i due si sono incontrati per la prima volta, Midorima non ha avuto un'impressione molto positiva di lui, inoltre col tempo inizia ad avere il sentore che lui stia cercando di rivaleggiare con lui, fino ad arrivare a rimanere ad allenarsi a scuola ogni vota che lo fa anche Midorima. Successivamente, viene rivelato da Takao che lui aveva visto Midorima quando lui giocava nel Teikō, e che all'epoca aveva come suo obbiettivo batterelo. Ma quando entrambi sono capitati nella stessa squadra, Takao ha deciso di abbandonare quell'obbiettivo. Al contario, Takao desidera che Midorima riconosca le sue capacità.

Takao ha l'abitudine di chiamare Midorima "Shin-Chan", nomignolo che a Midorima non piace affatto. Inoltre, i due bisticciano abbastanza spesso, anche se comicamente. Questo viene mostrato quando Midorima porta fuori dal ristorante Takao per menarlo, dopo che questo gli aveva accidentalmente tirato del cibo in testa. A parte questo, Takao sembra trovare divertente importunare Midorima, come viene mostrato nel gioco per la PSP Kuroko no Basket: Kiseki no Shiai, nel quale Takao rompe costantemente i portafortuna di Midorima di proposito. Negli Ng-Shuu di Kuroko no Basket, alcuni di questi animati in una miniserie, Takao viene talvolta visto registare e/o imitare la voce di Midorima solo per farlo arrabbiare.

Seijūrō AkashiModifica

Quando Akashi era il capitano del Teikō, talvolta Midorima (che all'epoca era il vice-captano della squadra) giocava con lui a shogi, senza però mai riuscire a vincere una partita. Midorima, nche se con un po' di riluttanza, mostra un certo rispetto per Akashi, e continua a provarlo anche dopo che si iscrive al Liceo Shūtoku, dove Akashi non è più il suo capitano. A dimostrazione di ciò, prima della Winter Cup, Midorima accetta di prestare ad Akashi le sue forbici (il portaforuna di quel giorno), nonostante avesse rifiutato appena un minuto prima di lasciarle a Murasakibara.[12]

Durante lo scontro tra il Rakuzan e lo Shūtoku, Akashi ammette che riconosce le abilità di Midorima. E a sua volta, Midorima è pienamente consapevole delle formidabili capacità di Akashi, e riconsoce la sua forza, cosa che fa di rado con gli altri. Dopo la loro partita, Midorima si offre di dtringere la mano ad Akashi, ma quest'ultimo si rifiuta, desiderando rimanere come un nemico per Midorima.[13] Midorima non mostra alcun segno di rabbia alla sua risposta, ma semplicemente si lamenta che Akashi è sempre lo stesso, aggiungendo che la prossima volta che si fossero sfidati sarebbe stato lo Shūtoku ad emergere vincitore dallo scontro.

Quando Akashi risvegliò il suo Emperor Eye, fu Midorima il primo ad accorgersene, insieme a Kuroko. Midorima infine è giunto alla conclusione che all'interno dell'Akashi che loro conoscono risiede un secondo Akashi, fatto di cui poi discute anche con Kuroko. Successivamente la sua teoria viene confermata da Akashi stesso.

Midorima mostra di essere alquanto competitivo nei confronti di Akashi. Nella novel viene affermato da Momoi che prima di ogni esame, Midorima prova ogni tipo di metodo per prendere voti alti e riuscire finalmente a battere Akashi.

Tetsuya KurokoModifica

Esattamente come gli altri membri della Generazione dei Miracoli, Kuroko e Midorima si rispettano e riconoscono le abilità l'uno dell'altro. Kuroko ammette che ha sempre avuto difficoltà ad andare d'accordo con Midorima, sentimento condiviso anche da quest'ultimo che afferma che questo è dovuto all'incompatibilità dei loro gruppi sanguigni (Midorima è del tipo B, mentre Kuroko è del tipo A: c'è una credenza popolare che le persone con questi due gruppi sanguigni non vadano molto d'accordo). Midorima inoltre non è contendo della scuola superiore che ha scelto Kuroko, affermando che non può sopportare il fatto che una persona che, nonostante il suo fisico gracile è abbastanza abile da essere riconosciuto come suo pari, abbia scelto una squadra che non è in grado di utilizzare a pieno la sua forza.[14] Midorima ha dimostrato di essere abbastanza abile a comprendere le tecniche di Kuroko, al contrario di Aomine che invece le neutralizza usando l'istinto ed i ricordi dei tempi in cui era la sua "ombra".

In un'occasione, Kuroko ha affermato che nonostante Midorima sia piuttosto intelligente, talvolta finisce per litigare stupidamente con Kise per quale sia il miglior tipo di stile con il quale giocare a basket. Secondo Kuroko, i tiri da tre di Midorima sono stupendi da vedere, ma il loro valore può essere considerato solo in quanto a punti. Al contrario, i canestri da due punti di Kagami hanno invece la capacità di sollevare il morale della squadra, valore che non è da sottovalutare.

Taiga KagamiModifica

Quando Midorima e Kagami si incontrano per la prima volta, Midorima chiede Kagami chi lui sia (pur, in realtà, sapendolo già). Ma al posto di rispondergli e stringergli la mano, Kagami trova più divertente scrivere sul palmo della mano della mano di Midorima il suo nome, il nome della sua squadra e il suo numero della sua maglia, fatto che Midorima non prende alla leggera. Dopo la sua sconfitta contro il Seirin, Midorima inizia prendere maggiormente in considerazione Kagami e a desidare di poterlo affrontare di nuovo. Allenandosi durante l'estate, è Midorima che fa notare a Kagami come le sue capacità nel salto non siano sufficienti contro la Generazione dei Miracoli e a fargli capire che le tecniche che usa sono troppo prevedibili. Questo perché non voleva vederlo perdere prima che lui avesse avuto una rivincita contro di lui ed il Seirin. Quando arriva questo rematch durante i preliminari della Winter Cup, Midorima finalmente accetta Kagami come un proprio rivale. Quando Kagami perde il suo anello dopo la partita contro il Kaijō dopo la semifinale della Winter Cup, è Midorima a ritrovarlo ed a restituirglielo, approffittando dell'occasione anche per avvertirlo dell'esistenza dei "due" Akashi.

Generazione dei MiracoliModifica

Tra i membri della Generazione dei Miracoli, quelli con il quale Midorima interagisce di più sono Akashi e Kuroko. Tra gli altri è noto che non va particolarmente d'accordo con Kise, del quale respinge orgogliosamente ogni atteggiamento amichevole. In un'occasione nel quale Kise gli invia un messaggio con su scritto "Buona fortuna" prima della sua partita contro il Seirin nella Winter Cup, Midorima si irrita e gli risponde con un "Muori".[15] È anche noto che fino all'inizio della seconda media, lui e Murasakibara litigavano spesso,[16][17] ma dopo che Kuroko propose loro di giocare una partita 3 contro 3, i due impararono a collaborare e la disputa venne risolta.[18]. Nella novel viene anche notato che lui e Aomine in seconda erano nella stessa classe, dove Midorima sedeva proprio dietro di lui. Talvolta Midorima rimproverava Aomine del fatto che dormiva durante tutte le lezioni e che al posto di prendere appunti da solo se li faceva passare da Satsuki.[19]. Nonostante ciò, è noto che talvolta Midorima andava nel doposcuola a mangiarsi un gelato con Murasakibara, Kise, Aomine, Kuroko e Momoi, e ammette di riconosce le loro capacità.

Midorima rispetta i suoi precedenti compagni e non manca mai di osservare dagli spalti ognuna delle loro partite, prendendo nota delle loro abilità. Talvolta discute dell'andamento della partita con Takao e un'eventuale altro personaggio che incontra allo stadio (per esempio, Kise).

Satsuki MomoiModifica

Midorima, come tutti gli altri membri della Generazione dei Miracoli, considera Momoi come un'amica e la rispetta per il lavoro che ha svolto come mamager quando loro erano alle media. Midorima non prova alcun risentimento o opinioni negative su di lei, arrivando persino a lodare la sua passione per il baskeball e la sua abilità nell'analizzare i dati che raccoglie. A Midorima sembra però non piacere il lato vivace di Momoi: quando lei lo telefona per sapere i risultati della sua partita contro il Seirin ed inizia a fare una serie senza fine di domande, lui richiude immediatamente la chiamata. Viene mostrato anche che Midorima non è molto interessato alla vita di Momoi ad di fuori dal basketball, dimostrando di non essere al corrente della sua cotta per Kuroko. Nonostante ciò, Midorima rispetta Momoi, talvolta chiedendole gli appunti per migliorare i suoi voti durante i test e riuscire a battere Akashi.

Liceo ShūtokuModifica

I senpai e titolari della squadra sono talvolta seccati dalle richieste egoistiche di Midorima, in particolare Miyaji, che solitamente risponde con terribili minacce. Takao in un'occasione ha affermato che nonostante Midorima qualche volta possa essere irritante e la sua ossessione per i portafortuna sia strana, non c'è modo che loro possano odiarlo. Midorima, inoltre, crede fermamente nei suoi compagni. Infatti, quando nella partita contro il Rakuzan Reo Mibuchi commenta che, rispetto a Midorima, gli altri giocatori dello Shūtoku erano deboli, lui arriva persino ad affermare che non considera nessuno di loro come un peso per la squadra.[20]

CitazioniModifica

  • "Non ha mai sentito il detto "L'uomo propone, Dio dispone"? Per prima cosa, devi dare sempre del tuo meglio, poi sarà il destino a decidere come andrà a finire. Io sono un uome che propone. E per questa ragione porto sempre con me il portafortuna della giornata, proprio come consiglia l'oroscopo."[21]
  • "Sarebbe impossibile che io non sapessi quanti tiri sia in grado di fare. I miei limiti... Li ho superati da un pezzo."[22]
  • ""Io ho sempre ragione"? Non farmi ridere, Akashi. Non parlare come se sapessi ogni cosa, quando tu hai conosciuto solo la vittoria. Vieni, Akashi. Come promesso, ti insegnerò la sconfitta."[23]
  • "Non c'è un singolo giocatore in questa squadra che sia un peso."[20]
  • "Questa è una scommessa. Più che credere in me stesso, devo credere nei miei compagni. Anche se faccio tutto quello che posso, non è ancora abbastanza. Ma non sento alcuna incertezza. In questa squadra, tutti stanna facendo tutto quello che possono!"[24]
  • "...Non è ancora finita! Non arrenderti...! Non c'è vergogna nel cadere...! La vera vergogna è non rialzarsi di nuovo in piedi...!"[25]
  • "È davvero frustrante... la sconfitta."[26]

NoteModifica

  1. Kuroko no Basket capitolo 10, pagina 10
  2. Kuroko no Basket capitolo 113, pagina 11
  3. Kuroko no Basket capitolo 27, pagina 17
  4. Kuroko no Basket capitolo 85, pagina 17
  5. Kuroko no Basket capitolo 89, pagina 9
  6. Kuroko no Basket capitolo 62, pagina 14
  7. Kuroko no Basket capitolo 203, pagina 19
  8. Kuroko no Basket capitolo 223, pagina 6
  9. Kuroko no Basket capitolo 224, pagina 7
  10. Kuroko no Basket capitolo 226, pagina 8
  11. Kuroko no Basket capitolo 183, pagina 7
  12. Kuroko no Basket capitolo 113, pagina 13
  13. Kuroko no Basket capitolo 183, pagina 6
  14. Kuroko no Basket capitolo 27, pagina 17
  15. Kuroko no Basket capitolo 81, pagine 13-14
  16. Kuroko no Basket capitolo 212, pagina 10
  17. Kuroko no Basket capitolo 212, pagina 12
  18. Kuroko no Basket capitolo 212, pagina 17
  19. Kuroko no Basket -Replace- capitolo 1
  20. 20,0 20,1 Kuroko no Basket capitolo 177, pagina 17
  21. Kuroko no Basket capitolo 10, pagine 9-10
  22. Kuroko no Basket capitolo 91, pagina 12
  23. Kuroko no Basket capitolo 175, pagina 17
  24. Kuroko no Basket capitolo 180, pagina 9
  25. Kuroko no Basket capitolo 181, pagina 5
  26. Kuroko no Basket capitolo 183, pagina 9

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale