FANDOM


Qualcuno che ha tutte le qualità per essere un considerato "miracolo", ma che non è diventato uno della "Generazione dei Miracoli". Ha lo stesso dono della Generazione dei Miracoli, ma è stato l'ultimo a risvegliare il proprio talento. "Il miracolo che non è diventato uno dei Miracoli". Ed infine, ha incontrato la sua predestinata ombra. La vera luce.
— Aomine Daiki, su Kagami Taiga

Seirin logo

Taiga Kagami
Anime | Manga

Taiga Kagami anime

Nome Taiga Kagami
Kanji 火神 大我
Caratteristiche fisiche
Sesso Maschio
Età 16
17 (Extra Game)
Altezza 190 cm (6' 3")
Peso 82 Kg (181 lbs)
Compleanno 2 Agosto, Leone
Gruppo sanguigno A
Dati professionali
Squadra Seirin
Team Vorpal Swords
Ruolo Ala Grande
Talento/Abilità Forza nel salto
Air Walking
Lane Up
Alley-Oop
Meteor Jam
Istinto animale
Simulazione mentale
Zone
Direct Drive Zone
Prima apparizione
Manga Capitolo 1
Anime Episodio 1
Seiyū
Vomic Katsuyuki Konishi
Anime Yūki Ono
Michiko Kaiden (da bambino)
Galleria Immagini

Taiga Kagami (火神 大我 Kagami Taiga) è il coprotagonista di Kuroko no Basket. È l'asso e l'ala grande del Seirin, quindi uno dei compagni di squadra di Tetsuya Kuroko ed un suo amico. È determinato a sconfiggere la Generazione dei Miracoli e diventare il migliore giocatore del Giappone.

Kagami ha un'eccezionale talento per il basket, tanto da essere stato definito come "Il miracolo che non è diventato uno dei Miracoli".[1]

AspettoModifica

Kagami ha un fisico alquanto muscoloso per uno studente delle superiori. È molto alto e muscoloso, fatto che gli dà un'opprimente aura che per intensità è stata paragonata in più di un'occasione a quella di una tigre selvaggia.[2] I suoi capelli sono di due tonalità di rosso mentre gli occhi sono rossi. Le sue sopracciglia sono alquanto grosse e divise a metà. In campo, Kagami veste la divisa bianca, rossa e nera del Seirin con il numero 10 ed un paio di scarpe rosse e nere. Spesso indossa anche una catenina con appeso un anello, che rappresenta il suo legame fraterno con Tatsuya Himuro. Quando è a scuola, tiene sempre aperta la cerniera della giacca della divisa, mentre sotto indossa solitamente una maglietta bianca.

PersonalitàModifica

Kagami è un ragazzo molto ambizioso, testardo e determinato. Si rifiuta ostinatamente di arrendersi anche quando la situazione di fa disperata ed è ben conosciuto per il suo imperituro spirito combattivo. Kagami adora giocare contro avversari forti e non trova interesse nel giocare a basket contro avversari deboli; ciò viene messo in evidenza quando Kagami affronta Kuroko Tetsuya per la prima volta, in un uno contro uno.[3] Oltre questo, si arrabbia facilmente[4] ed ha poca pazienza.

Quando Kuroko ha trovato Tetsuya #2 e lo ha portato in palestra, viene rivelato che Kagami ha paura dei cani.[5] Questa paura è nata nel periodo in cui ha vissuto in America, dove una volta è stato morso da un cane. Ha superato questa paura quando ha realizzato che Tetsuya #2 motiva la squadra ed alla fine riesce ad accarezzarlo. Kagami è anche un ghiottone, riesce a mangiare anche cinque volte in più rispetto ad una persona normale. Viene mostrato che è anche abile in cucina quando Riko Aida prova a cucinare per la squadra per risparmiare soldi.[6] Siccome la cucina di Riko è tanto terribile che potrebbe quasi far fuori l'intero team, Kagami in questa cucinò al posto suo e le insegnò a Riko a preparare il curry.[7]

Durante la serie, specialmente dopo l'Interhigh e durante la Winter Cup, Kagami matura molto. Al posto di cedere alle provocazioni e di andare di testa, ha iniziato a ragionare prima di agire ed ha sviluppato una sorta di sesto senso che gli permette di simulare un possibile scontro uno contro uno. Anche se tuttora odia perdere, adesso ci pensa due volte prima di affrontare in maniera diretta un avversario che considera forte.[8]


StoriaModifica

InfanziaModifica

È noto che quando era in terza elementare, Kagami si trasferì con la famiglia a Los Angeles, negli Stati Uniti, e continuò a frequentare lì la scuola. Inizialmente Kagami ebbe problemi a farsi degli amici, ma successivamente incontrò Tatsuya Himuro, un ragazzino di origine giapponese che lo invitò a giocare a street basketball con lui.[9] Kagami accettò ed Himuro divenne il suo primo amico. Kagami, che all'epoca era un principiante, ammirava Himuro per la sua abilità nel basket e per come fosse riuscito a farsi facilmente degli amici nonostante fosse straniero come lui. Quando Kagami chiese ad Himuro come fosse riuscito a diventare amico dei ragazzini del posto, lui gli risponse che era tutto dovuto al fatto che avevano in comune la passione per il basket. Quindi Himuro decise di aiutare Kagami ed iniziò ad allenarlo ed istruirlo sulle basi di questo sport. Grazie ai suoi insegnamenti, Kagami migliorò velocemente e riuscì a farsi anche lui degli amici. Con il tempo, i due divennero molto legati l'un l'altro e Kagami iniziò a vedere Himuro come ad un suo fratello maggiore. Himuro allora acquistò due anelli e ne diede uno a Kagami, dicendogli che essi sarebbero stati il simbolo della loro fratellanza.[10]

Non molto tempo dopo, i due chiesero a Alexandra Garcia, una ex giocatrice del WNBA che che adesso passava il tempo a fare scommesse nei campi da basket della zona, se lei poteva allenarli. Alex accettò riluttante ed inizialmente si sentì seccata dalla loro presenza, ma coinvolta dal loro entusiasmo, anche lei iniziò a divertirsi a fargli da istruttrice.[11]

Tre anni dopo, poiché Himuro era un anno più grande di Kagami, inziò a frequentare le medie ed i due persero i contatti. Un anno dopo, Kagami venne visto giocare in un campo da basket da dei ragazzi e venne invitato da loro far parte della loro squadra di street basketball. Infatti, ogni settimana si teneva una competizione contro un'altra squadra per contendersi il dominio di quel campo da basket. I ragazzi gli rivelano che l'altra squadra aveva recentemente ottenuto un giocatore piuttosto forte e Kagami si dimostrò interessato ad affrontarlo. Kagami quindi partecipò alla sfida e scoprì che il giocatore in questione non era altri che Himuro. Himuro, vedendolo e capendo che sarebbero stati avversari, gli consigliò di giocare impegnandosi al massimo, facendogli intuire che non poteva andarci leggero solo perché i due erano amici. Kagami quindi annuì, affrontò e vinse contro Himuro per la prima volta.[12]

Dopo quell'occasione, i due iniziarono a sfidarsi l'uno contro l'altro ogni settimana, vincendo e perdendo lo stesso numero di competizioni. Ma dopo la 98° partita, Himuro disse a Kagami che se avesse perso la partita successiva, avrebbe smesso di vederlo come se fosse suo fratello minore, perché un fratello maggiore doveva essere sempre più forte di quello minore, sennò non poteva avere l'orgoglio di ritenersi tale. Nella 99esima partita, i due si scontrarono per l'ennesima volta, e poco prima della fine, il punteggio delle due squadre raggiunse la perfetta perfetta parità, con 46 punti a testa. Ma Kagami notò che Himuro, quel giorno, stava giocando sotto tono rispetto al solito. Dai commenti di due ragazzi che stavano facendo da spettatori, Kagami sentì e scoprì che Himuro si era infortunato al polso poco prima della partita nel tentativo di fermare una rissa. Per questa ragione, Himuro fallì un tiro e Kagami, recuperata la palla, corse verso il canestro avversario. Saltò negli ultimi secondi della partita eseguendo un lay-up, ma non se la sentì di vincere contro Himuro e così fallì il tiro di proposito.

Dopo la partita, Himuro tirò un pugno in faccia a Kagami. Himuro gli chiese se aveva compiuto quel gesto perché lo sottovalutava, ma Kagami rispose che semplicemente non voleva che il loro legame cambiasse. Himuro quindi capì che lui non avrebbe dato il suo 100% nemmeno nei loro scontri successivi, quindi per spronarlo affermò che nella partita successiva loro avrebbero scommesso i loro anelli, il simbolo del loro legame. Disse di considerare la partita avuta quel giorno come un pareggio, ma che se Kagami avesse perso la sua partita successiva, lui avrebbe dovuto dargli il suo anello e considerare il loro legame come se non fosse mai esistito. Al contrario, se avesse perso Himuro, lui avrebbe smesso di considerarsi il fratello maggiore di Kagami. Ma prima di avere questa rivincita, Kagami tornò in Giappone e non vide Himuro per un circa un anno,[13] interrompendo così in anticipo anche i suoi allenamenti con Alexandra.

Arrivato in Giappone, Kagami continuò a frequentare la terza media a Tokyo. Una sera, dopo la scuola, andò ad allenarsi in un campo da street basketball. Vedendo che vi era un ragazzo immobile vicino al canestro, Kagami gli intimò di spostarsi, se non aveva intenzione di giocare. Quando il ragazzo fece per andarsene, vedendo il suo triste sguardo, Kagami gli chiese se era il giocatore di una squadra di basket delle medie. Ricevendo una risposta affermativa, Kagami gli consigliò di continuare a fare del suo meglio in campo.[14]

Alla SeirinModifica

Kagami appare per la prima volta nel manga durante la cerimonia d'inizio anno della scuola superiore Seirin, dove si imbatte in Koganei e lo riporta allo stand del club di basket. Qui poi riempie i moduli di registrazione al club, ma non scrive i suoi obbiettivi per il futuro. Quando Riko gli chiede il perché, lui semplicemente risponde che il basket giapponese è troppo facile e se ne va.[15]

Durante il suo primo allenamento, Riko ordina a Kagami e agli altri nuovi iscritti al club di levarsi la maglietta ed usa la sua abilità di scansione per esaminare i loro corpi. Quando arriva il turno di Kagami, Riko nota che le sue statistiche sono eccezionalmente alte e rimane talmente sbalordita che si incanta a guardare i suoi muscoli.[16] Ripresasi, Riko chiede se c'è anche Kuroko, e quando Kuroko si presenta, Kagami rimane sorpreso di vedere che uno che era stato supposto appartenere alla Generazione dei Miracoli sembrasse così piccolo e debole.

Dopo l'allenamento, Kagami va in un fast food ed ordina circa una quindicina di hamburger, per poi sedersi al tavolo di Kuroko senza notare la sua presenza. Kagami, accorgendosi improvvisamente di lui, si spaventa e gli chiede che cosa ci faccia lì, domanda al quale Kuroko risponde affermando che stava osservando le persone e che era seduto a quel posto da prima che lui arrivasse. Vista la mancanza di presenza di Kuroko, dopo aver mangiato, Kagami gli chiede di andare con lui da un'altra parte.[17]

CitazioniModifica

  • "Dopotutto, la vita è fatta di sfide! Senza avversari forti, vivere non sarebbe divertente. Mi va benissimo anche se non posso vincere!"[18] (a Ryōta Kise)
  • "Non è che lo "vogliamo". Noi "diventeremo" i numero 1!!"[19]
  • "Non è che io dubiti di lui. Ma se non tornasse, saremo molto più che nei guai. Siamo già stati salvati da quel piccoletto un'infinità di volte. Ho fiducia in lui, ma non mi aspetto niente. Non ha senso se ritorna in campo ed è già troppo tardi. Vincere contro Aomine o no, non è la cosa più importante. Questa volta, sarò io a salvarlo!"[20]
  • "Non è un problema per me intrattenerti per un po', a patto che tu riesca a resistere."[21] (a Daiki Aomine)
  • "Aomine, tu sei forte... Se fossi in un uno contro uno, non sarei in grado di vincere. Posso continuare solo perché sono supportato. Questa non è solo la mia forza!! Per i miei amici!! Io vincerò adesso e subito!!"[22] (a Daiki Aomine)
  • "Il compito dell'Asso è quello di farsi carico delle speranze di tutti. Sorpasserò i miei limiti tutte le volte che mi servono!!!"[23]
  • "Questo è il nostro spettacolo. Siamo noi a scriverne il copione."[24] (a Ryōta Kise)
  • "Siamo stati amici per tutto questo tempo, no?!" [25] (a Tetsuya Kuroko)
  • "Quando ho sentito tutti quanti fare il tifo per noi, il mio corpo esausto ha riniziato a ribollire di forza. Allo stesso tempo, la confusione nella mia mente è improvvisamente svanita, ed allora ho capito. Avevo aperto la seconda porta, ma solo per un istante. In quell'attimo, perso nel momento, non me ne ero reso conto. Ma adesso capisco. La Zone che sorpassa la Zone. Ora so come aprire quella porta."[26]
  • "Guisto... Io non sto lottando da solo. Io sto lottando insieme a tutti quanti...!!"[27]

CuriositàModifica

  • La parola "Kagami" in giapponese può significare anche "specchio".
  • Nel primo sondaggio sui personaggi, Kagami si è classificato terzo, con 1116 voti. Nel secondo si è classificato quarto, con 1036 voti. Nel terzo e ultimo sondaggio invece si è classificato quinto con 2288 voti.
  • Secondo la CHARACTERS BIBLE:
    • Se in un mondo parallelo Kagami avesse un lavoro, sarebbe un pompiere.
    • A Kagami piacciono le ragazze eleganti.
    • Il suo motto è: "Mangia bene, gioca bene".[28]
    • Il suo cibo preferito sono i cheeseburger.
    • Il suo hobby è fare surf.
    • La sua specialità, all'infuori del basket, è cucinare. È stato persino in grado di insegnare a Riko come cucinare bene il curry.
  • Nella CHARACTERS BIBLE si può vedere un personaggio che non è altri che il concetto originale dell'aspetto che doveva avere Kagami. Era alto e muscoloso come lui, ma la sua pettinatura era completamente diversa. I suoi capelli, al posto di essere di due diverse tonalità di rosso, erano neri con una larga stiscia di biondo nel mezzo. Inoltre erano più corti e a puntine. Il suo nome era "Shigehiro Akiwara".
  • Il suo nome, Taiga, è un modo comune nel giapponese di pronunciare e scrivere (in katakana) la parola inglese "tiger" (tigre).
  • Mentre il nome di Kagami è associato alla parola "tigre", il nome di Himuro è associaro alla parola "drago". Nella mitologia cinese, il Drago Azzurro dell'Est e la Tigre Bianca dell'Ovest sono considerati eterni rivali. La rivalità tra Himuro e Kagami è espressa anche dai loro cognomi: "Hi" significa "ghiaccio" mentre "Ka" vuol dire "fuoco".
  • A parte nel basket, Kagami è abile anche nel camminare all'indietro sulle mani.[29]
  • Kagami viene talvolta chiamato con il soprannome Baka-gami (cioè Idiota-gami) a causa della sua ingenuità ed irascibilità.
  • Nella prima opening di Kuroko no Basket, Kagami viola la regola del basket sui passi mentre corre con la palla in mano insieme a Kise.
  • Kagami è conosciuto anche per il suo incredibile appetito.[30][31]
  • Considerando come si sono sviluppate (e come continuano a svilupparsi) le sue abilità, Kagami ricorda molto Jordan quando era giovane.
  • Kagami veste le scarpe ispirate allo stile di Michael Jordan, le Nike Air Jordan I. In passato Kagami ha sempre indossato lo stesso paio, con lo schema di colori rosso e nero, ma dopo averlo rotto ne riceve uno nuovo da Aomine. Queste scarpe portano lo schema di colori originale delle Air Jordan, cioè sono bianche, nere e rosse. Da quanto viene detto da Momoi, è noto che Kagami porta più o meno la stessa taglia di Aomine, una 29.5 cm (una 45 e mezzo).[32]
  • Nell'anime, le scarpe che Aomine regala a Kagami sono diverse dal quelle mostrate nel manga. Hanno infatti uno schema di colori rosso e nero molto simile a quello del paio che Kagami vestiva di solito.
  • Kagami è il personaggio che ha avuto il maggior numero di apparizioni negli NG-Shū (ben 18, a partire dal capitolo 162).[33]
  • Kagami vive in Giappone da solo, mentre i suoi genitori vivono in America. È stato menzionato che inizialmente doveva vivere in Giappone con il padre, ma quest'ultimo è dovuto ben presto ritornare in America per questioni di lavoro, lasciando Kagami da solo.
  • Nel videogioco Kuroko no Basket: la partita dei Miracoli viene mostrato che Kagami è incredibilmente popolare tra le ragazze più grandi di lui (ragazze del college), le quali affermano che lo trovano "carino".
  • I voti di Kagami sono disastrosi, va male in ogni materia, compreso Inglese nonostante abbia vissuto per molti anni in America.
  • Dopo aver incontrato Tetsuya 2, si è scoperto che Kagami ha paura dei cani perché quando era più piccolo è stato morso nel sedere da uno di essi.[34] Questo tratto della sua personalità viene mostrato anche nella novel, dove si mostra terrorizzato quando un Golden Retriver si avvicina per giocare con lui.[35]
  • Nella novel viene anche rivelato che Kagami ha paura dei fantasmi.[36]
  • Secondo il KUROFES:
    • La famiglia di Kagami è ricca.
    • Suo padre lavora come consulente per una grande compagnia in America.
    • Il miglior piatto che Kagami è in grado di cucinare sono i gyouza. Kagami riesce a cucinarne anche 100 alla volta, e quelli in più li conserva nel freezer.


NoteModifica

  1. Kuroko no Basket capitolo 189, pagina 17
  2. Kuroko no Basket capitolo 1, pagina 7
  3. Kuroko no Basket capitolo 1, pagina 28
  4. Kuroko no Basket capitolo 83, pagina 6
  5. Kuroko no Basket capitolo 74, pagina 9
  6. Kuroko no Basket capitolo 58, pagina 16
  7. Kuroko no Basket capitolo 58, pagina 17
  8. Kuroko no Basket capitolo 117, pagina 10
  9. Kuroko no Basket capitolo 76, pagine 3-4
  10. Kuroko no Basket capitolo 76, pagina 9
  11. Kuroko no Basket capitolo 141, pagina 10
  12. Kuroko no Basket capitolo 76, pagina 12
  13. Kuroko no Basket capitolo 76, pagina 18
  14. Kuroko no Basket capitolo 223, pagine 17-19
  15. Kuroko no Basket capitolo 1, pagina 9
  16. Kuroko no Basket capitolo 1, pagina 16
  17. Kuroko no Basket capitolo 1, pagina 21
  18. Kuroko no Basket capitolo 6, pagina 18
  19. Kuroko no Basket capitolo 57, pagina 16
  20. Kuroko no Basket capitolo 121, pagine 3-4
  21. Kuroko no Basket capitolo 122, pagina 15
  22. Kuroko no Basket capitolo 136
  23. Kuroko no Basket capitolo 168, pagina 14
  24. Kuroko no Basket capitolo 198, pagina 19
  25. Kuroko no Basket capitolo 228, pagina 9
  26. Kuroko no Basket capitolo 270, pagina 2
  27. Kuroko no Basket capitolo 270, pagina 16
  28. CHARACTERS BIBLE
  29. Kuroko no Basket capitolo 40, pagina 17
  30. Kuroko no Basket capitolo 1, pagina 21
  31. Kuroko no Basket capitolo 10, pagina 17
  32. Kuroko no Basket capitolo 174, pagina 13
  33. CHARACTERS BIBLE
  34. Kuroko no Basket capitolo 74, pagina 9
  35. Kuroko no Basket -Replace III- capitolo 3
  36. Kuroko no Basket -Replace- capitolo 5

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale